Artists

Incisore all'acquaforte (1610-1664)

L'artista rinascimentale Stefano della Bella iniziò la sua carriera nell'incisione stampando copertine di Jacques Callot, che ebbe una notevole influenza sull'opera della Bella. Durante i suoi cinquantaquattro anni, ha lavorato esclusivamente in incisioni e ha prodotto oltre 1.400 incisioni. Il suo lavoro attuale comprende anche una grande quantità di disegni realizzati in preparazione della stampa finale.

Della Bella trascorse gran parte della sua vita lavorativa a Firenze, sostenuta dalla potente famiglia dei Medici. Lavorò a Parigi per dieci anni e divenne famoso sotto i patroni Luigi XIII e il cardinale Richelieu. L'artista ha anche trascorso dei periodi a Roma e nei Paesi Bassi, dove si ritiene abbia incontrato Rembrandt, la cui influenza si risente sopratutto negli ultimi lavori.

E' noto per aver impiegato una grande varietà di soggetti dagli animali per mascherare i disegni alle scene militari. Alcuni dei suoi famosi progetti includono una serie di carte da gioco con temi mitologici, commissionata per l'edificazione di Luigi XIII e una serie di "Danza della morte". Verso la fine della sua vita, Della Bella ha sperimentato una nuova tecnica di stampa per creare stampe con la tonalità dei disegni. I suoi risultati erano simili ma di molto precedenti rispetto alla più moderna acquatinta.