Artisti

Federica Galli

Profilo

Acquafortista

Federica Galli, esponente di spicco dell’’arte incisoria italiana, nasce a Soresina - un paese alle porte di Cremona - nel 1932.
Nell’immediato dopoguerra, 1946, convince i genitori a iscriverla al liceo artistico a Milano e nel 1950 all’Accademia delle belle Arti di Brera dove si diploma in pittura quattro anni dopo.
Inizia a incidere nel 1954 - “Il paese dell’Alberta”- cimentandosi nell’acquaforte che non abbandonerà più. Sposatasi nel 1966 con il giornalista Giovanni Raimondi – redattore capo del Corriere della Sera - inizia una fitta serie di viaggi culturali che la portano nelle maggiori capitali europee e in paesi dalla tradizione incisoria meno radicata. Questo è anche l’anno in cui si con-vince che il mezzo tecnico con cui si esprime meglio è l’incisione, a cui si dedicherà in maniera assoluta portando a termine oltre ottocento soggetti diversi.
Sin dalle prime mostre personali - 1960 la prima a Milano - attira il consenso sia del pubbli-co sia della critica. Nell’arco di pochi anni annovera fra i suoi sostenitori i più autorevoli critici del tempo: Franco Russoli, Mario de Micheli, Giovanni Testori - che la seguirà fino alla propria mor-te - Mina Gregori, Gian Alberto dell’Acqua, Roberto Tassi, Renzo Zorzi, Carlo Bo, Daniel Berger (Metropolitan Museum of New York), Gina Lagorio, Giuseppe e Francesco Frangi, Marco Fra-gonara, Giorgio Soavi, David Landau (Oxford University).
Ottiene i maggiori riconoscimenti istituzionali mai avuti da un artista contemporaneo: è il primo artista vivente invitato a esporre alla Fondazione Cini di Venezia - 1987 con la raccolta de-dicata alla città lagunare - ; al Museo Civico di Palazzo Te a Mantova - 1987 - ; al Castello Sforze-sco di Milano - 1988 - ; negli Archivi Imperiali della Città Proibita, galleria Wag Fung, - 1995 -.
Così come annovera fra i suoi collezionisti uomini di cultura, italiana e straniera, noti anche per la loro colta passione verso la grafica, fra questi, i più conosciuti: Dino Buzzati, Leonardo Sciascia, Francois Mitterand.
Ampia ed esauriente testimonianza della sua opera, consultabile, è presente al Museo Civico Ala Ponzone di Cremona, nella collezione Bertarelli del Castello Sforzesco di Milano, a Villa Rea-le a Monza in provincia di Milano.
Federica Galli, fra il 1954 e il 2008, ha inciso oltre ottocento lastre dedicandosi principalmente a tre tematiche: i paesaggi, gli alberi e le vedute. I paesaggi sono principalmente quelli della pianura lombarda, con le poetiche descrizioni delle sue caratteristiche cascine: circa cinquanta opere.
Le vedute sono quelle di Milano e Venezia, città significative nella vita di Federica Galli a cui l’artista ha restituito la sua riconoscenza attraverso uno sguardo acuto, veritiero e mai scontato.
La passione per la natura e la capacità di riportarne gli aspetti più incantevoli sono dimo-strate in oltre cento tavole. La sua proverbiale abilità tecnica le ha anche consentito di superare quegli ostacoli, ostici agli incisori, quali la rappresentazione della neve e della notte, senza mai scadere nella leziosità.
L’artista ha dedicato una raccolta agli Alberi Monumentali più significativi della nostra penisola, con oltre sessanta piante scelte per interesse storico o naturalistico o estetico. Una collezione di rara bellezza.
Federica Galli, scomparsa il 6 febbraio 2009, ha affidato la Sua eredità artistica a una Fondazione intestata a suo nome che si è costituita il 17 luglio 2009, a Milano. Tale Fondazione, con i consiglieri e le cariche designate dalla Galli, si prefigge di mantenere vivo il nome e l’attività dell’artista che ha segnato la storia dell’arte italiana negli ultimi cinquanta anni. A guidare il consiglio è Lorenza Salamon con Flavio Arensi (critico, responsabile artistico di Palazzo Leone da Pe-rego a Legnano), Ivana Iotta (direttore Museo Civico Cremona), Franco Grechi e Alberto Galli.

Bibliografia essenziale:
- Roberto Tassi; Trentanove vedute di Venezia, Fondazione Cini, edizione Olivetti, Milano 1987
- Daniel Berger e Gian Alberto Dell’Acqua, con scritti di Giovanni Testori e Harry Salamon, Fe-derica Galli, in occasione della mostra retrospettiva Castello Sforzesco di Milano, edizione Fabbri, Milano, 1990
- Marco Fragonara, Federica Galli, catalogo generale 1954-2003, edizione galleria Oreste Bellinzo-na, Milano, 2003
- Flavio Arensi, Federica Galli, l’incanto dello sguardo, in occasione della retrospettiva a Villa Reale a Monza (Mi), Allemandi & c. editore, Torino 2008

Presentazione

Video

Video intervista del 1988

Mostre selezionate

Federica Galli conta oltre 320 esposizioni tra il 1958 e il 2010.
In Italia, ha esposto a: Milano, Cremona, Ferrara, Firenze, Parma, Trento, Palermo, Brescia, Ve-rona, Udine, Vicenza, Trieste, Valenza Po, Cagliari, Caltanisetta, Piani d’Ivrea, Genova, Monza, Crema, Alessandria, Salice Terme, Suzzara, Padova, Cuneo, Saronno, Merano, Savona, Lucca, Fi-denza, Imperia, Saluzzo, Aosta, Como, Reggio Emilia, Torino, Savognin, San Martino di Mozza-te, Roma, Nuoro, Lissone, Busto Arsizio, Voghera, Asti, Cantù, Biella, Oggiono, Bologna, Vige-vano, Ancona, Borgo Manero, Zara, Lecco, Corbetta, Rho, Giussano, Venezia, Brescia, Mantova, Magenta, Bordighera, Rovigo, Luvignano, Legnano, Monza, Sondrio, Carpi, Bergamo, Casalpu-sterlengo, Cernobbio, Cesena, Feltre, Parabiago, Cortina d’Ampezzo, Lodi, Corfù, Susa, Porde-none, Cherasco, Goito, Soncino, Folgarida, Sperlonga, Vaprio d’Adda, Bolzano, San Virgilio di Marebbe, Mezzolombardo, Borgio Verezzi, Livorno, Chiavari.
E all’estero a: Johannesburg, Cape Town, il Cairo, Bogotà, Coria, Spalato, Barranquilla, Cartage-na, città di Guatemala, Montreal, Lugano, Santa Marta, Flims Waldhaus, Flüelen, Bensheim, Pari-gi, Belgrado, Zagabria, Dubrovnik, Basilea-Riehen, Londra, Singapore, Seoul, Kuala Lampur, Pe-chino, Atene, Murialdo
Federica Galli
Selezione delle mostre personali:
1958 Galleria del Prisma, Milano Palazzo dell’Arte, Cremona
1960 Galleria La Colonna, Milano
1961 Galleria La Colonna, Milano
Galleria Il Bulino, Ferrara
1962 Galleria La Vigna Nuova, Firenze Galleria La Ruota, Parma Centro Fratelli Bronzetti, Trento
1963 Galleria Arte al Borgo, Pa-lermo Piccola Galleria, Brescia
1964 Galleria Trentadue, Milano Galleria Città di Piacenza, Piacenza Galleria La Cornice, Cremona
1965 Galleria Ghelfi, Verona Galleria Trentadue, Milano Galleria del Girasole, Udine Galleria San Giorgio, Ales-sandria Galleria Il Cenacolo, Vi-cenza Galleria La Cornice, Cre-mona Galleria La Bora, Trieste
1966 Galleria Botero, Torino Galleria Arno, Firenze Galleria Il Capitello, Sassari Galleria Città di Piacenza, Piacenza Galleria del Corso, Caltanissetta
1967 Galleria Trentadue, Milano Galleria Arte al Borgo, Palermo Galleria La Cornice, Cremona
1968 Galleria Civica, Imperia (antologica) Galleria Il Vicolo, Genova Galleria Caprotti, Monza
1969 Istituto Italiano di Cultura, Il Cairo Galleria La Minima, Torino
1970 Museo delle Belle Arti, Alessandria d’Egitto Istituto Italiano di Cultura, Bogotà Galleria Civica, Soresina (antologica) Salòn La Gioconda, Santa Marta Salòn cultural del Banco de la Repùblica, Barranquilla Palacio de la Inquisiciòn, Cartagena Galleria degli Artisti, Cagliari Galleria GI 8, Padova Galleria Caprotti, Monza Galleria Ventitré, Cagliari
1971 Galleria Trentadue, Milano Galleria Quaglino, Torino Galleria Il Gotico, Piacenza Galleria Il Torrazzo, Cre-mona Sala delle Esposizioni dell’Azienda di Soggiorno, Merano
1972 Gallery101, Johannesburg Gallery International, Cape Town Galleria Correggio, Parma Galleria La Mantegnana, Savona Galleria Blue Chips, Lucca
1973 Istituto Italiano di Cultura, Città del Guatemala Lidchi Art Gallery, Johannesburg Galleria Trentadue, Milano Galleria La Robinia, Palermo Galleria Il Vicolo, Genova Galleria Arte Nuova, Courmayeur
1974 Istituto Italiano di Cultura, Montreal Dante Alighieri Society, Ot-tawa Dante Alighieri Society, Toronto Galleria Quaglino, Torino
1975 Lidchi Art Gallery, Johannesburg Galleria Trentadue, Milano Galleria Blumen, Lugano Galleria La Robinia, Palermo
1976 Galleria Il Gotico, Piacenza Galleria Arte Nuova, Aosta Galleria Selearte, Padova Galleria La Colonna, Como
1977 Centro Culturale Olivetti, Ivrea Galleria Trentadue, Milano Galleria Quaglino, Torino Sala Segantini, Savogninv 1978 Galleria Grafica dei Greci, Roma Parkhotel, Flims Waldhaus Galleria Trentuno, Nuoro Sala Segantini, Savognin Galleria La Robinia, Paler-mo Galerie Oberdorf, Fluelen Galleria Mercurio, Biella Galleria Radice, Lissone Galleria Il Vicolo, Genova
1979 Galleria Trentadue, Milano Kunstforum, Bensheim Galleria Il Torrazzo, Cremona
1980 Galleria Compagnia del Disegno, Milano Galleria Il Gotico, Piacenza Galleria G 77, Biella
1981 Galleria Forni, Bologna Fortino Belvedere, Firenze Galleria Narciso, Torino Galleria Lo Spazio, Brescia Galleria Repetto, Alessandria Galleria Il Vicolo, Voghera
1982 Galerie Loeb, Parigi Galleria Compagnia del Disegno, Milano Galleria La Robinia, Paler-mo Galleria Ducale, Vigevano Galleria S. Andrea, Parma Galleria Gioachini, Ancona
1983 Palazzo dei Diamanti, Ferrara (antologica) Galleria della Facoltà di Belle Arti, Belgrado Centro Culturale Italiano, Zagabria Galleria d’Arte. Dubrovnik Galleria Cartesius, Trieste Galleria d’Arte, Spalato Galleria d’Arte, Zara Galleria Arte Nuova, Courmayeur
1984 Galleria Compagnia del Di-segno, Milano Galleria Il Gotico, Piacenza Galleria S. Andrea, Parma Galleria Il Vicolo, Genova Galleria La Bilancia, Varese Fiera di Genova, a cura della Galleria Il Vicolo, Genova Galleria Arte Nuova, Courmayeur Galleria Altari Nuova, Lecco
1985 Galerie Schoneck, Basilea-Richen Galleria Narciso, Torino Galleria La Robinia, Palermo Salone Banca Popolare, Roma
1986 Galleria La Bilancia, Varese Galleria Il Vicolo, Voghera
1987 Fondazione Cini,Venezia Galleria Il Triangolo, Cremona Galleria Repetto, Alessandria Galleria Cartesius, Trieste
1988 Palazzo Te, Mantova Istituto Italiano di Cultura, Belgrado Istituto Italiano di Cultura, Zagabria Accademia delle Arti del Disegno, Firenze Galleria Poggiali e Forconi, Firenze
1989 Centro Santa Maria della Pietà, Cremona Galleria L’Incontro, Rovigo
1990 Castello Sforzesco, Milano (antologica) Istituto Italiano di Cultura, Londra
1991 Galleria Poggiali e Forconi, Firenze Galleria La Bilancia, Varese Galleria II Vicolo, Voghera
1992 Manclarin Court, Istituto Italiano di Cultura, Singapore Sangri La, Istituto Italiano di Cultura, Bangkok Gallery Icon, Istituto Italia-no di Cultura, Seul Exhihitions Gallery, Hotel Plaza, Istituto Italiano di Cultura, Kuala Lampur Galleria Compagnia del Disegno, Milano Galleria Alt Club II Doge, Genova Galleria Ciferri, Brescia Castello dei Pio, Carpi
1993 Galleria Davico, Torino Galleria Cartesius, Trieste Galleria Kleinos, Bergamo Galleria Spirale Arte, Milano
1994 Galleria Art Club Il Doge, Genova Galleria Kleinos, Bergamo
1995 Archivi della Città Proibita, Galleria Wan Fung, Pechino Palazzo Guasco, Alessandria Galleria ADA, Bergamo Galleria Arte Club Il Doge, Genova Spazio Cultura, Cortina
1996 Fondazione Culturale del Municipio, Atene Fortezza Vecchia, Corfù Sala del Podestà, Soresina (antologica) Galleria Compagnia del Disegno, Milano Galleria Davico, Torino
1997 Galleria Lotty, Pordenone Galleria Bellinzona, Lecco Galleria Il Triangolo, Cremona Galleria Art Club Il Doge, Genova
1998 Studio Dolcetti, Ferrara Stamperia L’Incisione, Corbetta Galleria dell’Officina, Brescia Palazzo Salmatoris, Cherasco Galleria Compagnia del Disegno, Milano
1999 Galleria Il Vicolo, Vogherà Galleria Ducale, Vigevano Galleria Narciso, Torino
2000 Castello dei Pio, Carpi
2001 Galleria Italarte, Roma Galleria Bellinzona, Milano
2002 Galleria Ghiggini, Varese Galleria Il Triangolo, Cremona (antologica) Centro culturale Civerchio, Crema
2005 Galleria Bellinzona, Milano Colossi vegetali, Galleria Salamon, Milano
2006 Colossi Vegetali, Galleria Salamon, Milano Vedute di Milano, Galleria Salamon, Milano
2008 Vedute di Venezia, Galleria Salamon, Milano L’incanto dello sguardo Serrone di Villa Reale, Monza
2009 Milano Triennale, Milano Zero Otto Arte Contemporanea, Lodi
2010 Cascine, prima parte Galleria Salamon, Milano Venezia, Museo Civico di Crema
2011 Cascine, seconda parte Galleria Salamon, Milano Mostra collaterale al Sonata Islands Festival 2011, Museo delle Scienze di Trento, Trento Galleria Ghiggini, Varese Galleria Bellinzona, Lecco Galleria Forni, Bologna
2012 Federica Galli. L’eleganza del segno, Centro Culturale Santa Maria della Pietà, Cremona Centro culturale “Il Triangolo”, Cremona Libreria Sovilla, Cortina Buonanno Arte Contemporanea, Trento Libreria Henry Sotheran, Londra
2013 Donne di Carta, Palazzo Leone da Perego, Legnano Libreria Henry Sotheran, Londra