Artisti

Graznde Cavallo, 1505

incisione originale mm 167 x 119

disponibile
richiedi informazioni

Meder 94 d/e (?) 

Magnifica prova di uno dei soggetti più desiderabili dell’opera incisa di Albrecht Dürer, Il Grande Cavallo, così intitolato per l’ampia proporzione dell’animale rispetto allo spazio della tavola. L’esemplare presenta delle caratteristiche tipiche delle prove della prima variante perché non ha alcuno dei graffi presenti dalla seconda tiratura in poi, ma mostra un’inchiostrazione eccessiva, tipica di una stampa volta a saturare segni un po’ stanchi, particolarmente evidente nelle aree bianche. Prudentemente la proponiamo come una prova della quarta variante. Completa di tutta la parte incisa, la carta è sana e croccante e priva di filigrana, sebbene presenti le caratteristiche tipiche del P Gotico, desiderabile nelle prove di Dürer.

Il 1505 è l’anno che consacra il Maestro tedesco come l’incisore più abile di tutti i tempi; infatti la produzione di questi anni mostra il vigore dell’uomo entusiasta, curioso, colto e aperto alle novità del mondo e nel contempo manifesta la maturità dell’esperienza tecnica, umana e artistica che è sono tipica. La passione per le proporzioni dei cavalli lo portano a incidere molte tavole dedicate all’animale, questa è appunto una delle più simboliche e innovative. L’animale è ripreso dal didietro, mettendo in risalto la potenza dei muscoli e la forza dell’ossatura, nonostante il punto di presa la postura non sminuisce l’eleganza del protagonista. La presenza del soldato sembra accessoria a mostrare la monumentalità e statura dell’animale.