Salamon Exhibitions

Exhibition

il Bosco #1

da 17 Settembre 2022 a 03 Ottobre 2022

Da lunedì a venerdì
dalle 15 alle 19

Altri ampi orari su appuntamento

 

Comunicato Stampa
Wood # 1

Aprono la stagione le mostre, in contemporanea, delle opere degli artisti 

Silvia De Bastiani - Giozu - Sara Menon

 

Silvia De Bastiani è l’acquerellista veneta che colpisce per la sapienza con cui sa controllare l’equilibrio fra il genere figurativo e astratto.

Specializzata nelle vedute alpine, l’artista sa interpretare e restituire orizzonti, luci, odori, temperature e la solitudine della montagna da ogni prospettiva. Silvia De Bastiani padroneggia il mezzo tecnico come pochi altri acquerellisti contemporanei, abilità che le permette di affrontare formati imponenti mantenendo la freschezza e l’ampiezza di sguardo dei dipinti di dimensione contenuta. 

Reduce da una spettacolare edizione del festival Selvatica, a Biella, dove ha esposto la produzione degli ultimi tre anni, è acclamata per la sua capacità di comunicare su più livelli, attirando gli sguardi ammaliati di spettatori neofiti e critici esigenti.

 

Giozu è il più giovane artista promosso dalla galleria, nato a Milano nel 1992, porta una ventata di freschezza con un linguaggio vicino alla street art, utilizzando una tecnica molto tradizionale qual è la carta pesta. Il milanese, con alle spalle una storia da circense, propone animali fantastici che spunteranno da ogni angolo della galleria. Giozu appartiene alla generazione che vive e conosce il concetto di precario e nelle sue sculture cerca la mediazione fra effimero ed eterno, fra labile e longevo, fra assenza e presenza. Sicuramente un giovane uomo del suo tempo a cui dobbiamo guardare con curiosità.

 

Sara Menon, recente acquisizione, viene introdotta nella scuderia della Salamon Fine Art per essere stata selezionata come premio galleria nell’ambito del concorso Be Natural Be Wild. L’artista è una disegnatrice di talento la cui opera invita lo spettatore in un mondo dall’atmosfera onirica, pur nel rigore descrittivo che accomuna gran parte degli artisti selezionati dalla Salamon Fine Art.

Disegno a matita e acquerello si alternano sulla superficie dei fogli in grande armonia; le quinte realizzate in bianco e nero dal lapis sostengono i soggetti in acquerello, in primo piano, che danno il movimento voluto.

Restauratrice di professione Sara Menon disegna in modo eccellente, ma il prestigioso riconoscimento lo ha ottenuto per la capacità di coniugare tecniche tradizionali mediate da uno sguardo inedito.